I segreti per avere dei capelli più folti

Molte ragazze desidererebbero avere dei capelli più folti. Fortunatamente esistono dei semplici accorgimenti da mettere in pratica per riuscire a rendere la propria chioma più folta.

Bisogna innanzitutto sapere che con l’avanzare dell’età è normale osservare un mutamento nei propri capelli. I capelli iniziano a diventare meno numerosi e meno resistenti, con il risultato che il volume complessivo della chioma potrebbe ridursi.

Da questo si deduce l’importanza di imparare a prendersi cura nel tempo dei propri capelli, perché rivolgere delle attenzioni alla chioma può consentire di avere dei capelli più folti e di mantenere lo splendore della propria acconciatura.

Il primo consiglio è di evitare di fare lo shampoo troppo spesso. Molte ragazze e donne pensano che sia necessario lavare i capelli ogni giorno, in realtà questo potrebbe portare ad un danneggiamento della struttura del capello e ad una riduzione della resistenza.

La scelta ideale sarebbe quella di prevedere due o tre lavaggi alla settimana e sicuramente di abolire lo shampoo quotidiano, che alla lunga potrebbe sfibrare i capelli.

Un altro consiglio per avere i capelli più folti è di fare attenzione alla fase di asciugatura. Un errore comune è di strofinare con forza i capelli con un asciugamano dopo averli lavati, mentre invece sarebbe meglio tamponarli delicatamente. Anche in questo caso il rischio che si corre strofinando i capelli è di rompere la loro struttura e di renderli più fragili.

Il terzo consiglio per dei capelli più folti è di preferire il pettina alla spazzola. In commercio sono disponibili vari modelli di pettine ed uno dei migliori in questo caso è quello con i denti larghi. Il razionale di questo consiglio è che la spazzola risulterebbe più aggressiva e potrebbe rovinare una chioma già di per sé poco folta. Il pettine invece agisce in modo più delicato, mettendo in luce anche eventuali nodi, che possono poi essere sciolti sempre con delicatezza.

Per concludere i consigli su come ottenere dei capelli molto folti bisogna segnalare l’utilizzo di uno strumento appositamente ideato. Stiamo parlando delle famose extension capelli, disponibili in commercio in svariate tipologie, che possono essere sfruttate al meglio per rendere i capelli più lunghi, ma anche più folti.

L’uso delle extension consente infatti di dare volume alla propria chioma e di poter fare acconciature diverse ed originali. Per applicare le extension con clip nel modo corretto consigliamo di guardare questo tutorial, che è stato realizzato proprio per venire incontro alle esigenze di coloro che vogliono una chioma più folta.

Pasqua in Costa Azzurra

 


Natale con i tuoi e Pasqua? con la tua famiglia! Il weekend è arrivato, l’albergo è prenotato e non resta che chiudere le valigie, prendere Fiore e chiudere casa a chiave. Lontano dal casino, dallo stress e dalla città. Vicino al mare, a un passo da un bar che fa le crepes buone, tra persone che parlano una lingua dolce che non imparerò mai. È il terzo anno che per Pasqua torniamo in Costa Azzurra e non me ne ero neanche accorta che oggi abbiamo una tradizione di famiglia. Quest’anno è speciale, viene anche Fiore (che per chi non lo sapesse è il mio gatto) che adesso è un micio emancipato e ha il passaporto per uscire dall’Italia. A noi piace così, viverci la nostra atipica famiglia con pelosi. Prendere la nostra auto piccola e farci entrare le mie valigie grandi. Ci piace dire ciao a Milano, che quando siamo qui è sempre troppo stretta e quando torniamo ci era mancata. Ci piace ascoltare Spotify in auto e ridere delle pubblicità assurde che fa. Si, non abbiamo Premium al momento. L’abbonamento Spotify è uno di quegli amori tira e molla. Io faccio ascoltare a lui le mie scoperte musicali degli ultimi giorni. A lui piace una canzone su tre. Se voglio risentire un pezzo devo cercarlo su Youtube ma tanto abbiamo i giga e checcifrega!
Arriviamo a Cannes e ogni volta siamo felici del parcheggio gratuito, dell’odore di fiori di primavera e ci chiediamo il costo di ogni villetta in affitto per l’estate. E poi cerchiamo un ristorante tramite app, ci gasiamo per la scelta e torniamo in albergo cullati da un bicchiere di vino bianco mentre ci diciamo che siamo stati bravi a scegliere dove andare. Sono questi piaceri semplici che stavo aspettando: un’ora di sonno in più, una passeggiata alla scoperta di un belvedere o un negozietto “che da noi non c’è”. Una foto scattata da riguardare tra qualche mese e se è proprio bella da mettere su Instagram. Fare la colazione in albergo dopo aver coccolato il gatto. Una luce diversa che entra dalla finestra, la spiaggia a un passo, un assaggio di foie gras giusto per poi ribadire che non mi piace. Guardare gli alberghi della Croisette e pensare che sono troppo pretenziosi. Chiedermi com’è vivere qui d’inverno, godermi la cordialità di chi è del posto. Vi auguro una buona Pasqua, piena di tradizioni vostre, piccole coccole, famiglia in qualunque modo vogliate intenderla. Più di tutto vi auguro di notare, apprezzare e, perché no, raccontare le piccole cose belle che vi accadranno. Enjoy.

 

 

regalare Fiori? Si, grazie!

 

I fiori non sono mai una banalità. Forse noi donne siamo abituate a dire che non importa, non ce li aspettavamo dei fiori. Siamo abituate a dire che appassiscono presto, che contano le cose concrete, che in un mondo moderno certi gesti ormai sono fuori tempo. Eppure  non ho mai visto una donna che nel ricevere un mazzo di fiori non sorridesse almeno per un istante. Uomini non ci dovete cascare, anche quando vi diciamo che non è necessario che prendiate dei fiori è perché stiamo valutando il vostro grado di interpretazione. La regola è una e va applicata di default: i fiori sono SEMPRE necessari. Chiaro?
E sapete il bello dei fiori qual è? Che non sono per sempre, non è che me li regali e sei apposto. Sono un pensiero che richiede una certa costanza, una sensibilità nel capire quando è proprio il momento di apparire con un bouquet in mano. Non sempre serve che ci sia di mezzo un’occasione speciale, un litigio o una motivazione reale anzi, le sorprese sono sempre bene accette.
Non sono una banalità nemmeno quando sono un auto-regalo e decidiamo che la nostra giornata merita qualcosa di bello, che ce lo meritiamo un vaso colorato sul tavolino del salotto. Perché anche scendere da casa, andare dal fioraio di fiducia e scegliere con cura la composizione e i colori e un rituale che fa bene al cuore. E per i più pigri, c’è sempre la possibilità di sceglierli su internet.
Io mi ricordo i primi mesi di vita a Milano, quando casa non mi apparteneva ancora e mi sforzavo di sentirla mia. I fiori sono stati uno dei miei mille modi di rendere quei pochi metri quadri familiari ed accoglienti. Poi è iniziata la mia vita di coppia ed i fiori hanno sempre avuto un ruolo importantissimo. Li ricevevo per festeggiare, per fare pace, per accompagnare un biglietto ed un messaggio speciale. Ne abbiamo comprati così tanti che oggi usciamo a cena con il nostro fioraio di fiducia che con gli anni è diventato un carissimo amico. Questo per dimostrare che le cose belle portano solo altre cose belle.

 

 

Pasqua Last Minute

 

Quanto è vero che sono la vostra lifestyle blogger non potevo assolutamente non scrivere almeno un articolo su Pasqua e sulle decorazioni da fare in casa in occasione di questa festività. Lo ammetto, sto perdendo colpi. La verità è che tra formazione, blogging e altri progetti da seguire vi confesso che non ho arredato la mia casa con gingilli Pasquali e altri orpelli e detto da una che ha già iniziato il countdown per il Natale, il fatto è assai grave.


Ma nulla è perduto, grazie a non so chi infatti esistono i last minute per correre ai ripari ed eccomi qui a proporvi 5 idee per arredare la vostra tavola in occasione della domenica di Pasqua.



5 Idee per arredare la tavola a Pasqua



Mancano pochissimi giorni alla domenica di Pasqua e mi rendo conto che tra spesa, preparazione di casatielli e pastiere napoletane il tempo da dedicare all’arredamento è davvero ridotto. Per questo ho pensato a 5 idee per arredare la tavola in maniera semplice e veloce con prodotti e oggetti facilmente reperibili.




I fiori. Se il tempo manca e la voglia pure ci sono i fiori a risolvere ogni tipo di problema. Arredare una tavola con dei fiori, rappresenta una soluzione rapida e d’impatto: a voi spetterà solo il compito di cercare dei bei vasi e un posto sulla tavola, loro faranno tutto il resto.
Il periodo ci consiglia i tulipani e io non posso che essere più felice di questa scelta, optate per tulipani bianchi, gialli o rosa. Scegliete 3 vasi o delle bottigliette di vetro di piccole o medie dimensioni e collocateli al centro del tavolo. Questo basterà a rendere la vostra tavola vivace e romantica.

I Segnaposto. Decorare una tavola con dei segnaposto è davvero una fantastica iniziativa per creare un’atmosfera accogliente e familiare. I vostri ospiti infatti non potranno che apprezzare il fatto che li avete omaggiati del vostro tempo personalizzando il loro posto a tavola.

In questo caso potete optare per due scelte: acquistare i segnaposto oppure procedere con il fai da te. In entrambi i casi le soluzioni sono semplici, basta un po’ di creatività. 

Attenzione solo all’utilizzo dell’uovo decorato come segnaposto, in caso infatti siano già presenti centrotavola del genere evitate la scelta per non far sembrare la tavola ridondante.

Le uova decorate. Anche in questo caso la soluzione di arredo è semplicissima e se siete amanti del fai da te o avete in casa dei bimbi volenterosi vi basterà prendere delle uova e decorarle per l’occasione, metterle in bel cestino di paglia o legno et voilà, il gioco è fatto.
Per la decorazione è opportuno svuotare le uova: fate un buchino nella parte posteriore e “aspirate” il contenuto con una siringa, dopo di che divertitevi a colorarle nelle nuance che più si addicono alla vostra casa e all’arredamento.
In alternativa potete cuocere le uova in acqua bollente e, una volta fredde colorarle con il colorante alimentare. In questo modo potrete anche consumare le uova sode una volta seduti a tavola insieme ai vostri ospiti.

Il centrotavola.  In queste occasioni è d’obbligo, così come in ogni periodo dell’anno. Anche in questo caso vi richiedo il minimo sforzo. Se avete già dei cestini in paglia o in legno potrete metterci le vostra uova decorate, in alternativa potrete fare una bellissima composizione di carciofi. Già, avete capito bene. Questa deliziosa verdura si stagione si presta egregiamente per composizioni originali ed esteticamente 






Aperitivo. Un aperitivo per arredare una tavola: Sabina ma cosa ci dici mai? Volete dirmi che quando vedete una tavola ben apparecchiata con un aperitivo già pronto che aspetta solo di essere mangiato non vi sorridono gli occhi? Siamo a Pasqua e l’uovo è d’obbligo, che ne dite quindi di decorare la vostra tavola Pasquale con delle tartine con uova da servire come antipasto?
Ovviamente non dimenticate di posizionare qualche uovo decorato tra una tartina e l’altra, l’effetto finale vi stupirà.

ENTRA A CASA DI SABINA.
Iscriviti alla newsletter e resta aggiornata sui viaggi, esperienze e novità che racconto ogni giorno sul blog. Niente Spam, giuro. Solo qualche notizia per aggiornarti sul tuo blog lifestyle preferito.