Moringa: proprietà, benefici ed utilizzi

 

Moringa, alimento cult del 2018, un nuovo rimedio naturale per la bellezza e la salute del nostro corpo.

Ogni tanto ne salta fuori uno, ieri era una spezia, oggi è una pianta e domani chissà.

Di recente si compiono diversi studi sulle proprietà della clorofilla e sul fatto che lattuga e company siano dei veri e propri elisir di giovinezza.

Quindi sempre a caccia di nuovi elisir che ci rendano giovani in eterno scopriamo la moringa.

Moringa: caratteriste ed accenni botanici

La Moringa oleifera è una pianta appartenente alla famiglia delle Moringaceae, originaria dell’India.

Si presenta come una pianta che può raggiungere i 7 metri di altezza. Ha tronco eretto o ramificato dalla base, molle e a consistenza spugnosa.

Le foglie sono pluricomposte, robuste e di un bel verde chiaro; i fiori sono piccoli e color crema (la pianta può fiorire due o tre volte all’anno).

I frutti sono baccelli triangolari, affusolati, appuntiti verdi e morbidi se immaturi; a maturità assumono una colorazione ocra e poi marrone e una consistenza legnosa.

Perchè si chiama albero del ravanello? Per via del caratteristico sapore delle radici.

Moringa: proprietà, benefici ed utilizzi

Il bello di questa pianta è che tutte le parti sono commestibili.

Le foglie son ricche di proteine, vitamine (A. C e K) e sali minerali (calcio, potassio e magnesio). Sono gradevoli al palato e leggermente piccanti. Possono essere consumate cotte o crude.

E’ un alimento molto consigliato alle donne in gravidanza ed allattamento.

I frutti si possono bollire quando non sono maturi ed hanno il sapore degli asparagi.

I fiori possono essere consumati nelle insalate.

I semi vengono assunti bolliti o tostati e hanno il sapore dei ceci.

Le radici sono piccanti e sanno appunto di ravanello, se ne sconsiglia un uso eccessivo perché contiene un alcaloide che interferirebbe con la trasmissione nervosa.

Fra le proprietà della moringa ricordiamo:

  • antiossidante, contrasta l’azione dei radicali liberi
  • antinfiammatoria, molto utile per rafforzare il sistema immunitario e proteggersi dai mali di stagione
  • aiuta un corretto funzionamento del metabolismo, regola i livelli degli ormoni e favoriscono la circolazione e la digestione, molto indicata anche contro il mal di testa
  • contrasta la formazione dell’acne

Secondo diversi studi effettivamente la pianta di moringa è un eccellente integratore per l’organismo ed effettivamente contrasta gli effetti dell’invecchiamento.

Capelli danneggiati e devitalizzati

 

Quante volte vi ho parlato di hair drama e guerre senza fine con i miei capelli? So che chi ha una folta chioma come la mia può comprendermi e con il cambio stagione tra secchezza e perdita di vitalità ci troviamo ad affrontare un’altra guerra.
Il benessere, la cura e la salute dei capelli svolgono un ruolo essenziale per il nostro aspetto fisico, siete d’accordo?  Oggi parliamo di capelli e di soluzioni di benessere per la nostra chioma perché prevenire è sempre meglio che curare.

Capelli danneggiati e devitalizzati: cause e rimedi


Tra colorazioni, utilizzo di piastre e phon a distanza ravvicinata succede che anche i nostri capelli ad un certo punto gridano “aiuto”. Non parliamo poi dei danni che creano le condizioni climatiche, insomma i risultati sono disastrosi su tutta la linea e noi ci ritroviamo con capelli danneggiati e devitalizzati.
Quando la struttura del fusto capillare si danneggia e si assottiglia inevitabilmente i capelli si indeboliscono e appaiono visibilmente sfibrati e privi di volume.
Quando questo accade, oltre ad agire sulla radice bisogna intervenire anche sulla fibra capillare con determinati trattamenti in grado di ricostruire e rigenerare il capello.

Per fortuna negli anni ho imparato a riconoscere aziende e prodotti che si configurano come grandi alleati per il benessere dei miei capelli. Tra questi, non posso non menzionare Bioscalin® , e sono sicura che le presentazioni non servono.


E a proposito di capelli danneggiati e devitalizzati ecco che Bioscalin®  con la linea Signal Revolution Trattamenti Fibra Capillare corre ai ripari grazie a dei prodotti all’avanguardia che restituiscono forza e bellezza ai capelli rovinati.


Bioscalin® Signal Revolution: la soluzione ai capelli danneggiati



Bioscalin® Signal Revolution è la nuova linea all’avanguardia che protegge e rinforza i capelli grazie a ha due soluzioni specifiche altamente innovative: ricostruttivo concentrato e rigenerante notte. La formula ricca di attivi ristruttura e ripara la fibra capillare a 360 gradi garantendo risultai già dalle prime applicazioni grazie alla testata efficacia derivante dalla Ricerca Giuliani che ha evidenziato un aumento del 53% della resistenza alla rottura del capello fino a sei volte di più di quelli non trattati.


Come ho anticipato Bioscalin® Signal Revolution prevede due trattamenti. Con il ricostruttivo concentrato il complesso B-cheratinico agisce all’interno del capello penetrando in profondità, contemporaneamente un mixdi sostanze funzionali agisce anche all’esterno ristrutturando e rinforzando i capelli.
Bioscalin® Signal Revolution Rigenerante Notte invece completa il trattamento sulla fibra capillare ed è ideale per riparare e rivitalizzare i capelli opachi e sfibrati. Un innovativo complesso lipidico presente all’interno della sua formulazione ripara lo strato cuticolare più interno, mentre l’Acido Glicolico, insieme ad altre sostanze avvolgenti, protegge il fusto dalle aggressioni degli agenti esterni.
La tecnologia di rilascio OverNight Repair agisce durante le ore notturne per veicolare ancora più efficacemente i principi attivi sia all’interno, sia all’esterno della fibra capillare.


I vantaggi sono presto detto: un capello in salute che gode di una struttura forte e resistente e di una luminosità e morbidezza percepibili al tatto e alla vista.


Insomma un trattamento professionale domestico a cui i nostri capelli proprio non dovrebbero rinunciare. E voi, l’avete già provato?

orrore Blue Whale

Blue Whale, due tragiche parole molto note. Un gioco terribile che porta al suicidio.

Se ne son dette tante, le Iene hanno fatto un servizio, rivelatosi poi mezzo fasullo e per un po’ si è scatenata l’isteria.

Tutto è già finito nel dimenticatoio. O quasi.

Si sta indagando sul fatto che fosse più o meno una bufala: nel senso che sì è forse esistito ma non è detto che dei ragazzi si siano effettivamente uccisi per questo, non ci sono le prove.

Ci sono stati casi di suicidi inspiegabili e si è diffusa la voce di un possibile gioco mortale. Di cui però nessuno ha effettivamente trovato traccia.

In ogni caso, il Blue Whale può essere una leggenda metropolitana, può essere vero ma resta il fatto che è terribile.

Poi ho scoperto questo.

Blue Whale vs La balena felice

Stavo navigando su Lovby per cercare missioni, come sempre, e m’imbatto in una missione fotografica particolare: la balena felice.

Che cos’è? Leggo che è nata in contrapposizione al Blue Whale e decido di approfondire.

La balena felice è un gioco ideato da Gio Evan, poeta e performer contemporaneo, per diffondere positività.

Le regole del gioco sono 21 e sono un inno alla vita, alla felicità, alla gioia di vivere e alla condivisione.

Ecco le regole del #labalenafelice:

1) sorridi allo specchio, dì a te stesso che ti vuoi bene, che oggi sarà un giorno speciale, perché sei vivo.

2) lascia un caffè sospeso al bar dicendo che lo offre la balena felice.

3) guarda un tramonto con la persona che ami o con un tuo amico/a. Resta in silenzio almeno 5 minuti.

4) chiama tua madre, dille grazie per tutto quello che fa ogni giorno.

5) sorridi ad almeno 7 sconosciuti.

6) scrivi una poesia d’amore di almeno 30 parole e lasciala dentro la cassetta della posta di uno sconosciuto.

7) ascolta “la cura” di Battiato e “redemption song” di Bob Marley e leggi la traduzione.

8) fai una passeggiata senza telefono, pensa a te. Prenditi un appuntamento con te stesso di almeno un’ora.

9) chiama tuo padre, fagli uno scherzo simpatico, che lo faccia ridere, poi digli che gli vuoi bene.

10) stampa una foto dove sei con la tua famiglia e regalagliela.

11) ridi senza motivo almeno 7 minuti

12) trova un albero che ti piaccia e abbraccialo. Da oggi questo albero è tuo amico, torna a trovarlo ogni tanto.

13) scrivi su un foglio 10 cose per cui sei profondamente grato e usalo come segnalibro.

14) compra un fiore e regalalo a chi vuoi.

15) inizia a parlare con un bambino. Ascoltalo.

16) balla per almeno 10 minuti

17) invita a cena i tuoi amici. Non bevete alcolici e non usate il cellulare (ma prima scattatevi una foto)

18) dì grazie almeno 100 volte ad alta voce come un mantra.

19) canta la tua canzone preferita vicino a un fiume o al mare.

20) chiedi scusa a chi hai fatto un torto.

21) sii felice oggi, sii felice sempre. La vita è bellissima.

Cosa ne pensate?